PROGETTO SENSO

Il Progetto Senso è un concetto sviluppato dallo psicologo francese Marc Fréchet come ‘la proiezione inconscia dei genitori sul figlio’. Fa riferimento a tutto ciò che ha a che vedere con la vita dei genitori -in particolare della madre- dai nove mesi prima del concepimento sino a circa tre anni dopo la nascita del bambino; è in questo periodo infatti, che si trasmetteranno nella mente e nel corpo del figlio tutti i desideri, i progetti, le paure del clan familiare (impressione genomica). Si prendono in considerazione molti aspetti: il’progetto’ tanto conscio quanto inconscio che i genitori avevano per la vita del propio figlio/a, il ‘ruolo’ nel clan, se desideravano fosse bimbo o bimba, tutte le circostanze passate durante la gravidanza, la relazione di coppia tra i genitori, ecc. Questa influenza potrebbe portare l’individuo, a riprodurre situazioni già vissute nella famiglia, sia con la ripetizione della storia, per opposizione o riparandola.

Dal momento del concepimento sino a circa tre anni, madre e bambino vivono una totale fusione fisica, emotiva e psicologica. Il bimbo pertanto, si definisce nel sistema di rappresentazione dello spirito materno. Questa connessione profonda fa si che le vicende della madre si programmino epigeneticamente nell’embrione e siano vissute come proprie dal futuro bambino

Lo studio quindi di quello che definiamo ‘Progetto Senso’, permette di determinare quale sia il Trauma Strutturante cioè l’origine del sintomo o malattia del paziente a questo livello di analisi, potendo collegare i traumi emotivi vissuti dai suoi genitori. Tutto ciò che accadde ai genitori in questo delicato momento di vita, potrà aver segnato così profondamente la vita del figlio, da poter spiegare sintomatologie della sua vita attuale.

Nel ventre materno viviamo gli stati emotivi di nostra madre, impatti che riceviamo proprio in un momento di formazione e crescita di tutto il nostro sistema corporeo. Ricordiamo anche che tutti gli ovuli di una donna si formano durante la gestazione, cosicché quando una bimba nasce, già porta nel suo corpo gli ovuli che diventeranno i suoi futuri bambini: diventa evidente che questi figli futuri avranno già epigeneticamente impresse nel loro DNA, le informazioni della propria nonna.

proyecto-sentido-icono

Concretamente per studiare il Progetto Senso, analizzeremo ciò che accadde alla madre da nove mesi prima del concepimento sino ai 3 anni del figlio, i suoi problemi e le sue emozioni, perché l’inconscio del bimbo sta registrando ogni cosa e spesso, il figlio è la soluzione inconscia ai problemi, desideri e conflitti irrisolti dei genitori. Il desiderio con il quale veniamo concepiti determinerà il non solo il nostro carattere ma il nostro stesso destino nella vita. Malattie e credenze attuali possono avere la propria origine nel Progetto Senso.

Il Progetto Senso può riferirsi anche al momento preciso del concepimento, al Transgenerazionale del clan familiare o alle circostanze in cui ebbe luogo il parto.

Il concepimento. Semplificando con alcuni esempi: un concepimento traumatico ricreerà le medesime circostanze nelle relazioni posteriori. Per esempio donne concepite con uno stupro possono essere vittime a loro volta di abusi sessuali, o avere un padre morto in guerra poco dopo la propria nascita o il concepimento può condurci a unioni di coppia in cui il partner muore poco dopo l’inizio relazione….

Il parto. Le circostanze nelle quali avviene il parto possono definire schemi di comportamento, o avere un tale impatto emotivo che ci condizionerà per la vita: dallo schiaffo sulle natiche appena nati, all’incompatibilità sanguigna, il parto podalico o di sedere, il parto trasversale, il taglio cesareo o con il forcipe, parto lento o rapido, ritardato o indotto, il giro del cordone ombelicale al collo, la placenta anticipata, l’abbassamento della placenta, itterizia ecc….

Tipo di Progetto Senso. Esistono ovviamente anche Progetti positivi, ma ce ne sono altri che ci possono bloccare per tutta la vita. Ci sono Progetti di fedeltà familiare, bambini “incidente”, figli sostituti, figli spugna, sindrome del ‘giacente/latente’, figli bastoni della vecchiaia, frutto di emergenze, di abbandono, ecc…. Tutte queste circostanze devono essere analizzate nitidamente perché la presa di coscienza da parte del consultante è fondamentale per comprendere l’origine dell’attuale situazione che si sta verificando nella sua vita. Il lavoro con l’ipnosi eriksoniana è molto importante per raggiungere un reale cambio nella percezione dei fatti che hanno la loro origine nel Progetto Senso.