BNEDBRNon categorizzato

Dermatite o Eczema. Separazione e sradicamento (Decodifica Biologica Riparatrice DBR) – Jesús Casla

By 19/08/2022No Comments

Dermatite o Ezcema. Separazione e sradicamento

(Decodifica Biologica Riparatrice DBR)

 

Jesús Casla 

Scrittore, ricercatore, counselor e professore

Decodifica Biologica

Decodifica Transgenerazionale

Ipnosi Regressiva Riparatrice (IRR)®

Creatore della Decodifica Biologica Riparatrice (DBR)®

Fondatore del DBR Institute APS

 

www.dbr-casla.com      www.jesuscasla.com     www.dbr-institute.com

Sedute presenziali & on line

ESPAÑA: Madrid

ITALIA: Milano – Verona – Mantova – Padova – Rovigo

Publicidad

 

La dermatite o eczema è il nome dato a un gruppo di affezioni dell’epidermide, caratterizzate da infiammazione, arrossamento, prurito e desquamazione della pelle, nonché dalla comparsa di vesciche e abrasioni che trasudano, quando ci si gratta. La pelle appare costantemente secca e, quando il problema diventa cronico, si osserva pure un progressivo ispessimento della superficie cutanea che, con il passare del tempo, a volte cambia anche di colore.

Sebbene possa iniziare a qualsiasi età, l’eczema o la dermatite sono più comuni nei primi cinque anni di vita e ancora di più nelle bambine. In casi più rari, questo problema si manifesta cronicamente durante l’età adulta.

Tipi di dermatite:

  • Dermatite atopica: chiamata anche eczema atopico, è la più comune e normalmente presenta molte varianti, sebbene sia caratterizzata dalla solita secchezza della pelle e dal fatto che questa diventa più fragile del solito. A volte, ci sono anche crepe e placche formate da croste rosse, con desquamazione e prurito costante. Colpisce frequentemente i bambini piccoli, soprattutto nei primi cinque anni di vita, sebbene possa persistere nell’adolescenza e a volte anche in età adulta. Le parti del corpo più colpite sono le pieghe delle braccia e delle gambe. Nei neonati e nei bambini piccoli, di solito si trova principalmente sul viso, sui gomiti e sulle ginocchia. Tuttavia, negli adolescenti e negli adulti, la dermatite atopica è più comune su mani, piedi e sulle pieghe delle braccia, dei gomiti e delle ginocchia. Esprime un conflitto di separazione o sradicamento, l’allontanamento da spazi in cui la persona si sente a suo agio e identificata;  luoghi che rimangono integrati nella sua memoria  emozionale a causa delle esperienze vissute lì.
  • Dermatite da contatto: a volte la dermatite si manifesta come reazione fisiologica, quando la pelle viene a contatto con alcuni metalli, come nichel, cromo e mercurio, ma anche con alcune sostanze come saponi, cosmetici, detersivi, profumi e alcuni alimenti. I sintomi più comuni sono gonfiore, arrossamento della pelle, prurito, vesciche e desquamazione.
  • Dermatite seborroica: si distingue per la presenza di lesioni squamose che generalmente si localizzano sul cuoio capelluto e sul viso, con una maggiore incidenza nelle persone con pelle grassa. C’è un trauma emozionale di separazione che agisce come conflitto scatenante, ma l’origine o conflitto programmante corrisponde alla memoria emozionale uterina, quando il feto, attraverso l’unione simbiotica e il legame emozionale che aveva con la madre, ha percepito e sofferto la separazione, fisica o emozionale, vissuta dai suoi genitori durante la gestazione, una separazione che il feto ha fatto propria, con tutte le conseguenze, assumendosi probabilmente la colpa di questa distanza tra loro.
  • Neurodermite: il prurito e il grattamento continui provocano l’indurimento della pelle e la formazione di placche o croste, a volte anche vesciche o vescicole.
  • Dermatomicosi: infezione che si verifica principalmente sul cuoio capelluto e sulle unghie. Manifesta un conflitto di separazione vissuto in modo drammatico e fatale. La persona che soffre di questo problema si sente attaccata nella sua integrità e messa all’angolo, perché interpreta che questa separazione e perdita di contatto offuschi l’orizzonte delle sue giornate e tolga ogni senso o barlume di speranza alla sua esistenza.
  • Dermatomiosite: il primo segno è l’infiammazione e il rossore delle palpebre, ma a poco a poco si diffonde simmetricamente ad altre parti, come il viso, le braccia, le mani e le gambe. L’infiammazione si concentra nei muscoli della pelle, il che provoca una diminuzione della forza, compromettendo l’esecuzione di gesti e movimenti comuni. La dermatomiosite è la somatizzazione di un conflitto di separazione, vissuto con impotenza. Si verifica quando qualcuno soffre dell’impossibilità di tenere al suo fianco una persona amata; l’impotenza per la frustrazione di perdere definitivamente di vista qualcuno, di perdere il contatto e la possibilità di abbracciare quella persona. A volte, si verifica anche quando la separazione è in relazione con il clan familiare e con il conseguente sradicamento, sia per essere stati esclusi sia per una distanza dovuta ad altri motivi, come l’emigrazione, gli studi o il lavoro. C’è un desiderio di contatto, di un abbraccio e si soffre per l’impossibilità di averlo.
  • Dermatite attinica cronica: si manifesta dopo una prolungata esposizione al sole, che provoca la comparsa di vesciche ricoperte da una piccola crosta scura. A volte è il risultato di un conflitto di separazione che ha avuto luogo stricto sensu sotto il sole: la classica storia d’amore estiva che, una volta terminata l’estate o finite le vacanze, si conclude anch’essa. Si perde di vista l’altra persona e questa separazione lascia, senza dubbio, un retrogusto emozionale di sofferenza e dolore. Una storia troncata che è difficile da dimenticare, perché resta registrata e pienamente viva nell’inconscio. Il conflitto può anche essere correlato al padre, soprattutto quando ci sono rimproveri o gesti autoritari verso il figlio, che raffreddano la relazione e causano separazione o allontanamento emozionale.

La dermatite è sempre espressione di conflitti di separazione,

di perdita di contatto; più precisamente, una manifestazione della paura arcaica

che sottende l’individuo che è esposto alla solitudine e al pericolo che essa comporta.

Quando la zona interessata è il cuoio capelluto, c’è bisogno di essere visti, considerati e, quindi, riconosciuti, ma senza esporsi. La persona desidera essere riconosciuta e allo stesso tempo cerca di preservare la propria privacy, di distinguersi senza farsi notare.

Quando l’area interessata sono i padiglioni auricolari, il conflitto di separazione

è legato alle parole di una persona cara, che non si sentono

più, o a causa della distanza fisica, della perdita o del distacco emozionale.

Allo stesso modo, e più precisamente, quando la dermatite si manifesta nella vagina o sul pene, la separazione assume una sfumatura sessuale: frustrazione e sofferenza per la perdita del contatto intimo con il partner o l’amante. Di particolare rilevanza è la dermatite attinica che colpisce le braccia. Se compare all’interno o nella piega dei gomiti, il conflitto di separazione è legato al fatto di non poter abbracciare qualcuno. Invece, quando la parte interessata è quella esterna, si tratta anche di un conflitto di separazione e perdita, ma la sfumatura emozionale cambia, poiché il trauma in questo caso è dovuto al non essere abbracciati, al non ricevere il contatto desiderato da una persona cara.

 

Jesús Casla e’ autore dei libri:

Decodifica Bio-Transgenerazionale. Segreti e chiavi dell’albero genealógico

Il ciclo mestruale e i suoi sintomi. Decodifica biológica ed emozionale

La memoria emozionale della vita uterina

Impronte emozionali dell’infanzia

Bellezza emozionale. Contributi per una ricerca interiore

L’infinito e’ la mia strada. Regressioni alle vite passate

 

Leave a Reply