METODO

IL METODO DELLA BIONEUROEMOZIONE

La BioNeuroEmozione è un metodo rapido ed efficace: partendo dalla decodifica biologica dei sintomi del paziente, il terapeuta trova l’emozione repressa (occulta) che non avendo trovato una via di espressione cosciente, ha dato origine a un sintomo o a una malattia. Si tratta di portare alla consapevolezza della persona questa emozione, per poi ri-programmarla. Il proposito, in ultima analisi, è che la persona prenda Coscienza di quali siano le credenze che fanno sì che la sua vita proceda in un cammino pre-determinato e disfunzionale. Solamente lavorando sulla presa di Consapevolezza, la persona potrà arrivare alla guarigione.

Il sintomo può avere origine sia da una situazione vissuta dal consultante nella sua vita attuale, o da un evento vissuto da un antenato. Pertanto si analizzeranno, nel dettaglio, non soltanto gli eventi della persona dalla nascita al momento presente, ma anche il suo Progetto Genitoriale e il suo Transegerazionale (albero genealogico e genosociogramma).

Mostra di più

“Le lacrime versate sono amare, ma ancora più amare sono quelle non versate”

(Proverbio irlandese)

Decodifica Biologica

PROGRAMMAZIONE NEUROLINGUISTICA

La Programmazione NeuroLinguistica studia l’esperienza umana soggettiva, ovvero la maniera in cui organizziamo valutiamo e filtriamo in modo del tutto soggettivo il mondo esterno, attraverso la percezione dei nostri sensi.

Da’ strumenti e abilità per sviluppare miglioramenti nelle capacità di comunicazione e cambiamento. Incoraggia la flessibilità nel comportamento, il pensiero strategico e la comprensione dei diversi processi mentali.

IPNOSI ERIKSONIANA

L’ipnosi è definibile come uno stato di Attenzione Cosciente Focalizzata con una momentanea dissociazione che permette di accedere all’inconscio. Durante l’ipnosi la persona non perde coscienza né è possibile manipolarla. E’ invece uno stato piacevole di rilassamento corporeo durante il quale spariscono dubbi e timori, favorendo un pensiero attivo e creativo.

IL CAMMINO ALL’INCONSCIO

‘Il Cammino all’Inconscio’ è una tecnica che permette al consultante, di accedere alle emozioni che sempre si celano dietro il manifestarsi di un sintomo. E’ un viaggio interiore: s’inizia cercando e studiando la ‘situazione scatenante’, avvenuta qualche tempo prima dell’apparizione del sintomo.Sotto la guida attenta dello specialista in BioNeuroEmoción, se ne indaga ogni minimo dettaglio: i pensieri che l’hanno accompagnato, i sentimenti che il consultante ha provato in quell’istante, l’emozione sociale e la sensazione fisica presente al momento dell’impatto emotivo.

L’INCONSCIO

E’ l’inconscio che compie il 97% delle nostre scelte quotidiane. L’Inconscio è un autentico tesoro pieno si’ di risorse, ma anche di tutto ciò che abbiamo ‘represso’, nacosto, occultato alla luce della coscienza. L’Inconscio contiene informazioni fondamentali per la nostra vita: non solo sul nostro mondo emotivo, ma ‘memorie’ sulla nostra infanzia, sui nostri antenati…

IPNOSI CLINICA RIPARATRICE

L’Ipnosi Clinica Riparatrice è una terapia di sblocco emotivo; un modello terapeutico integrale che utilizza la trance non tanto per indurre cambi comportamentali, ma piuttosto come uno strumento investigativo. Si addentra nelle profondità dell’inconscio del paziente, per individuare i traumi originali che hanno prodotto il blocco emotivo e che sono l’origine del sintomo. Anche se il paziente coscientemente le ignora, queste informazioni restano registrate nel suo inconscio e con regressioni all’infanzia o forse, a vite passate, possono essere facilmente recuperate.

TRANSGENERAZIONALE

“L’albero genealogico è il nostro forziere del tesoro ma anche la nostra trappola mortale”. (Alejandro Jodorowsky)

Lo studio dell’albero genealogico si basa sulla premessa che ogni comportamento, evento, tragedia, o sofferenza, irrisolta, repressa, nascosta o non-risolta, si trasmetterà di generazione in generazione alla ‘ricerca di una soluzione costruttiva’, cioè di un equilibrio generativo e non più distruttivo e o sofferente.

PROGETTO SENSO

Il Progetto Senso è un concetto sviluppato dallo psicologo francese Marc Fréchet come ‘la proiezione inconscia dei genitori sul figlio’. Fa riferimento a tutto ciò che ha a che vedere con la vita dei genitori -in particolare della madre- dai nove mesi prima del concepimento sino a circa tre anni dopo la nascita del bambino; è in questo periodo infatti, che si trasmetteranno nella mente e nel corpo del figlio tutti i desideri, i progetti, le paure del clan familiare (impressione genomica). Si prendono in considerazione molti aspetti: il’progetto’ tanto conscio quanto inconscio che i genitori avevano per la vita del propio figlio/a, il ‘ruolo’ nel clan, se desideravano fosse bimbo o bimba, tutte le circostanze passate durante la gravidanza, la relazione di coppia tra i genitori, ecc.

L’OMBRA E LO SPECCHIO

“Ciò che neghi ti sottomette, ciò che accetti ti trasforma”. (Carl Gustav Jung)

Generalizzando, per Ombra s’intende tutto il materiale psichico represso e negato, tutti i pensieri, le emozioni e gli impulsi che giudicammo troppo dolorosi o spiacevoli per essere accettati. Si aggiungono i segreti (parte oscura) non rivelati perché rifiutati dal contesto sociale.