LA QUARANTENA

Il concetto di ‘Quarantena’ è profondamente registrato nel nostro Inconscio così come nella nostra biologia. Ha non solo radici psicologiche individuali ma profondamente archetipiche. A un livello simbolico, è una vera e propria morte! Per il paziente è’ un periodo di allontanamento dall’ambiente tossico di circa 40 giorni. E’ una convalescenza necessaria per consolidare le nuove reti neuronali formatesi: la persona avrà il tempo di stabilizzare i cambiamenti fatti nella propria vita, dopo aver preso coscienza di quale fosse il blocco emotivo irrisolto che si manifestava con un sintomo, dell’incoerenza emotiva in cui viveva e della ri-definizione della sua nuova realtà.

cuarentena-icono

La quarantena permette di prendere coscienza di se stessi. E’ un tempo di silenzio interiore che rallenta la malattia, permette di cominciare ad applicare le risorse terapeutiche necessarie per entrare finalmente in coerenza emotiva e una volta conclusa, può far nascere la ‘Nuova Persona’. Per’Coerenza Emotiva’ s’intende: si è e si esprime in ogni istante, chi si è e chi si desidera essere, senza preoccuparsi dell’accettazione altrui; si è in totale pace con se stessi!